Home News
Notizie
Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas, del. 40/14 AEEGSI PDF Stampa E-mail
Martedì 07 Febbraio 2017 17:34

WORKSHOP /Corso Accertamento sicurezza post contatore, Linea Guida CIG e Norma UNI 7129:2015

La Salerno Energia Distribuzione in collaborazione con il Comitato Italiano Gas, ha deciso di promuovere il Corso " Accertamento sicurezza posto contatore, Linea Guida CIG e norma UNI 7129:2015, completamente gratuito al fine di fornire tutte le conoscenze necessarie, analizzando le procedure previste e esaminando i contenuti delle Linea Guida e della Norma UNI.

A partire da luglio 2014 è in vigore la delibera 40/14 dell' "Autorità per l'Energia Elettrica il gas e il sistema idrico" che ha introdotto le disposizioni in materia di accertamenti della  sicurezza degli impianti di utenza a gas e ha dato avvio alla disciplina degli accertamenti per gli impianti modificati o trasformati, attribuendo l'onere del controllo in capo al distributore del gas.

Inoltre, nel corso del 2015 è stata emanata la nuova UNI 7129 parte 1, 2, 3, 4 e 5 norma tecnica che disciplina la progettazione, l'installazione e la messa in servizio degli impianti a gas per uso domestico e similare alimentati da rete di distribuzione.

A distanza di oltre due anni dall’ entrata in vigore della normativa, e alla luce delle difficoltà incontrate nella sua puntuale attuazione, Salerno Energia Distribuzione S.p.A. organizzerà un evento di sensibilizzazione che coinvolge tutte le parti interessate e, in parti colar modo, gli impiantisti installatori inscritti alla Camera di Commercio e alle diverse associazioni di categorie degli artigiani. Il corso è rivolto a : Installatori di impianti a gas , Manutentori, Responsabili tecnici di imprese di installazione; Professionisti e/o progettisti.

L’evento sarà organizzato a cura della nostra società, nei giorni del 8 e 9 marzo dalle ore 14 alle ore 18 presso la nostra Sala Auditorium in via Stefano Passaro l, Salerno.

 

Si sottolinea che l'evento è gratuito ma la partecipazione è subordinata alla capienza della sala per tale ragione è necessaria la registrazione attraverso il nostro sito www.sedspa.it.

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 07 Febbraio 2017 18:10
 
PIANO DI AZIONE INTEGRATO CONSORZIO ARTIGIANO "NUCERIA CHE lAVORA PDF Stampa E-mail
Mercoledì 09 Dicembre 2015 12:09

CASARTIGIANI è l’Organizzazione italiana, nata nel 1958, con la MISSIONE di promuovere, diffondere e rafforzare nella società, la coscienza dei valori della imprenditorialità artigiana e dell’artigiano nel suo ruolo storico attuale e di proiezione futura quale primaria forza sociale, economica e culturale CASARTIGIANI in tutta Italia rappresenta oltre 200.000 imprenditori, associati alle proprie strutture operanti a livello regionale e provinciale.


“PIANO DI AZIONE INTEGRATO”

proposto da CASARTIGIANI SALERNO al CONSORZIO ARTIGIANO «NUCERIA CHE LAVORA»

La proposta esamina i punti critici da affrontare per l’effettivo “start up” delle attività del Consorzio, ed individua le strategie operative da implementare nel breve / medio termine per la soluzione di questioni fondanti, tra le quali :

1) RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI (COMUNE, REGIONE) PER LA SOLUZIONE IMMEDIATA DELLE PROBLEMATICHE CHE RALLENTANO LA REALIZZAZIONE ed il COMPLETAMENTO DELLE AREE PIP;

2) OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO AGEVOLATO DEI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO DA REALIZZARE DA PARTE DEI SOCI;

3) POSSIBILITA’ DI “FORMAZIONE DEL PERSONALE” A “COSTO ZERO PER L’AZIENDA” ED ALTRE OPPORTUNITÀ DI “NUOVE ASSUNZIONI DI PERSONALE A TEMPO DETERMINATO A COSTO ZERO”.

 

AZIONI PER ACCELERARE LA REALIZZAZIONE ed il COMPLETAMENTO DELLE AREE PER INSEDIAMENTI PRODUTTIVI

A) VERIFICA DELLA DOCUMENTAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA afferente le procedure attuate dal Comune per la realizzazione delle aree P.I.P

B) ANALISI DEGLI STRUMENTI DI FINANZIAMENTO PUBBLICO UTILIZZATI dal Comune nell’ambito della programmazione F.E.S.R. 2007/2013, per la infrastrutturazione primaria e secondaria delle aree P.I.P.

C) elaborazione del «PIANO DI SVILUPPO INTEGRATO» da sottoporre al COMUNE ed alla REGIONE, evidenziando le «STRATEGIE CONSORTILI DI OPERATIVITA’ FUTURA DELLE AZIENDE ASSOCIATE», l’indotto socioeconomico, i benefici ambientali e gli strumenti di finanziamento per il completamento delle infrastrutture e la realizzazione degli stabilimenti aziendali.

 

Tutti i Comuni finanziati hanno dimostrato di aver elaborato, in collaborazione con le Imprese, un Piano di Sviluppo Locale!!!

 

Ecco parchè consigliamo di elaborare urgentemente un Piano di Sviluppo che espliciti chiaramente le STRATEGIE CONSORTILI DI OPERATIVITA’ FUTURA E GLI OBIETTIVI DI CRESCITA DELLE AZIENDE ASSOCIATE al CONSORZIO «NUCERIA CHE LAVORA»

 

 

OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO AGEVOLATO PER LA REALIZZAZIONE DELLE STRUTTURE PER L’ACQUISTO DI NUOVE ATTREZZATURE PER IL RISPARMIO ENERGETICO delle aziende associate al CONSORZIO ARTIGIANO «NUCERIA CHE LAVORA»

 

FINANZIAMENTO A TASSO ZERO!!!

Rimborso in 40 rate trimestrali posticipate costanti (10 anni)

+12 mesi di preammortamento

Tasso di Interesse Annuo = 0%.

Importo finanziabile per gli ARTIGIANI

MINIMO di € 50.000,00 - MASSIMO di € 500.000,00

 

SPESE AMMISSIBILI

Opere murarie e assimilate;

Impianti industriali o specifici;

Macchinari e attrezzature varie;

Spese per la creazione e il potenziamento dei sistemi di vendita;

Servizi di consulenza prestati da consulenti esterni;

Arredi.


!!!ATTENZIONE!!! IL BANDO SI CHIUDE IL 31/12/2015


INTERVENTI NELLE AREE DI CRISI

I progetti devono:

a) Programmare un impatto significativo sullo sviluppo dei territori interessati e sull’occupazione;

b) Prevedere spese ammissibili complessive non inferiori a 1.500.000,00 euro;

c) essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazioni;

d) essere ultimati entro 36 mesi dalla data di delibera di concessione delle agevolazioni;


LE AGEVOLAZIONI

La somma del finanziamento agevolato, del contributo in conto impianti, dell’eventuale contributo diretto alla spesa, non può essere superiore al 75% degli investimenti ammissibili.


IL COFINANZIAMENTO MINIMO DA PARTE DELL’AZIENDA

L’impresa beneficiaria deve garantire la copertura finanziaria, attraverso risorse proprie ovvero mediante finanziamento esterno, pari ad almeno il 25% delle spese ammissibili complessive.

Non sono ammesse le spese relative ai beni acquisiti con il sistema della locazione finanziaria, del leasing e del lease-back.


codice «FIMA»

La nostra Organizzazione CASARTIGIANI SALERNO, in partnership con Enti di Formazione Accreditati presso la Regione Campania, il Ministero del Lavoro ed il MiUR ed in collaborazione con Fondimpresa (FIMA), il più grande Fondo per la formazione continua in Italia, offre alle Aziende associate il supporto tecnico e la possibilità di ricevere le risorse finanziarie necessarie alla:

FORMAZIONE CONTINUA dei dipendenti A COSTO ZERO!!!

FORMAZIONE CONTINUA DEL PERSONALE A COSTO ZERO!!!!

Proposta di ADESIONE AL FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE


TIROCINI FORMATIVI E ASSUNZIONI AGEVOLATE: La Nostra proposta

AGEVOLAZIONI PER TIROCINI PROFESSIONALIZZANTI E NUOVE ASSUNZIONI

Ai datori di lavoro che assumono un giovane registrato al “Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani” con il ricorso a una delle sotto elencate tipologie contrattuali:

  • Tempo determinato o somministrazione 6-12 mesi
  • Tempo determinato o Somministrazione ≥ 12 mesi

  • Tempo indeterminato

viene riconosciuto un INCENTIVO il cui valore varia a seconda sia della tipologia contrattuale attivata sia della classe di profilazione attribuita al giovane .

 

Contattateci per maggiori informazioni

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Dicembre 2015 12:39
 
BANDO PUBBLICO SOSTEGNO ALLO SVILUPPO DELLE IMPRESE ARTIGIANE PDF Stampa E-mail
Mercoledì 11 Febbraio 2015 17:13

Presentazione domande dal 23/02/2015 al 23/03/2015

Per la realizzazione delle iniziative di cui al presente Bando i soggetti destinatari potranno beneficiare di agevolazioni nella forma di sovvenzione diretta a titolo di contributo in conto capitale nella misura massima del 50% della spesa riconosciuta ammissibile, con un’agevolazione, non superiore ad € 15.000,00.

Possono presentare domanda di agevolazione le micro imprese artigiane, operanti in tutte le attività artigianali di produzione, individuate sulla base della classificazione delle attività economiche ATECO 2007, privilegiando il settore artistico e tradizionale (ceramica, merletto, restauro...)

 

I soggetti devono possedere i seguenti requisiti:

- sede legale ed operativa nell’ambito del territorio della Regione Campania ed essere regolarmente iscritti all’Albo delle Imprese Artigiane di una delle C.C.I.A.A. regionali;

- realizzare l’investimento in proprie unità produttive locali ubicate nel territorio della Regione Campania.

- trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria, liquidazione coatta amministrativa o volontaria;

- piena disponibilità dell’immobile nell’ambito del quale viene realizzata l’iniziativa (proprietà, locazione, uso, usufrutto, comodato, diritto di superficie, etc.);

- possedere una situazione di regolarità contributiva;

- operare nel rispetto delle vigenti normative in materia di edilizia ed urbanistica, in materia di tutela ambientale, sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro, delle normative per le pari opportunità tra uomo e donna e delle disposizioni in materia di contrattazione collettiva nazionale e territoriale del lavoro;

- non essere stati destinatari di provvedimenti di revoca totale di agevolazioni pubbliche per fatti gravi imputabili all’impresa, ad eccezione di quelli derivanti da rinunce;

- essere in regola con la disciplina antiriciclaggio di cui al D.Lgs. n. 231/2007 e s.m.i.;

 

SPESE AMMISSIBILI

Le spese devono essere funzionali alle finalità del programma di spesa e commisurate allo svolgimento dell’attività ammissibile. Sono ammesse al finanziamento soltanto le spese, al netto dell’IVA, sostenute a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda di agevolazione.

In relazione alle diverse tipologie di spesa, non sono in nessun caso considerate spese ammissibili:

  • le spese per le quali si è già usufruito di altra agevolazione pubblica;
  • le imposte e tasse, ad eccezione degli oneri doganali se accessori al costo di beni ammissibili;
  • spese relative a beni dati in permuta o a beni auto-fatturati dall'impresa richiedente l'agevolazione;
  • i titoli di spesa nei quali l'importo complessivo imponibile sia inferiore a € 500,00.

Ai fini della determinazione e liquidazione del contributo, in fase di accertamento parziale o finale di regolare esecuzione, saranno considerate ammissibili esclusivamente le spese effettivamente sostenute dal soggetto destinatario, entro i limiti previsti nel provvedimento di concessione provvisoria, comprovate da fatture quietanzate, pagate esclusivamente mediante bonifico bancario e non sono ammessi pagamenti per contanti.

Risultano ammissibili le spese relative all’acquisto di immobilizzazioni materiali ed immateriali Tali spese includono le seguenti macrovoci:

A. Immobilizzazioni materiali: Impianti, macchinari ed attrezzature, mezzi di trasporto strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività.

B. Immobilizzazioni immateriali: software finalizzati alla gestione dell’impresa ed al commercio elettronico, siti web, adesioni a sistemi di certificazione.

 

Contattateci per informazioni e dettagli modalità di erogazione

Sede di Salerno : Via G.V. Quaranta, 8 tel 089/239888

Sede di Sala Consilina: Via Mezzacapo, 277 tel 0975/520988

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Febbraio 2015 17:38
 
MICROCREDITO per le piccole e medie imprese della Regione Campania PDF Stampa E-mail
Mercoledì 11 Febbraio 2015 17:00

MICROCREDITO per le piccole e medie imprese che hanno sede nei piccoli comuni della Regione Campania con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti.

Possibilità di presentare la domanda

dal 02 marzo 2015 al 23 marzo 2015.

I finanziamenti saranno concessi nella forma tecnica di mutui chirografari con le seguenti caratteristiche:

Entità: minimo: Euro 5.000,00 e massimo: Euro 25.000,00

Durata: 60 mesi

Tasso: 0%

Tasso di mora: pari al tasso legale, in caso di ritardato pagamento

Rimborso: in rate costanti posticipati mensili, con decorrenza sette mesi dalla data di erogazione del finanziamento

Modalità di pagamento: SEPA Direct Debit (SDD), rimessa diretta con addebito sul conto corrente

Garanzie: nessuna garanzia reale, patrimoniale o finanziaria è richiesta al momento della presentazione della domanda. Per le società di capitali potranno essere richieste, prima della sottoscrizione del contratto, garanzie personali patrimoniali, reali o finanziarie nelle ipotesi in cui la quota di patrimonio netto libera da vincoli sia inferiore o al massimo uguale alla richiesta di finanziamento.

Le domande ammissibili devono essere presentate da imprese costituende o costituite con sede nei territori dei piccoli comuni identificati nel bando, che siano composte da almeno uno dei seguenti soggetti: disoccupati; inoccupati; inattivi; lavoratori in CIG o mobilità; donne; immigrati; studenti universitari.

Sono escluse da questo bando alcune attività, come quelle di pesca, acquacoltura, produzione e trasformazione di prodotti agricoli, industria carbonifera, attività riguardanti le lotterie, scommesse e giochi, organizzazioni associative (ATECO 2007 Sezione S divisione 94), Attività di costruzioni previste dall’ATECO 2007 Sezione F, con la sola eccezione della divisione 43.2 e 43.3, Attività immobiliari previste dall’ATECO 2007 - Sezione L divisione 68, Attività degli intermediari al commercio (ATECO 2007 – Sezione G divisione 46.1).

Caratteristiche del Finanziamento

L’erogazione avverrà in unica soluzione dopo la sottoscrizione del contratto di finanziamento e previa presentazione di richiesta con allegati: certificato di vigenza e di iscrizione alla CCIAA (ove prevista), copia di un titolo attestante la disponibilità della sede, attestazione bancaria relativa all’apertura di un c/c con intestazione esclusiva al soggetto Proponente.

 

Contattateci per informazioni e dettagli modalità di erogazione

Sede di Salerno : Via G.V. Quaranta, 8 tel 089/239888

Sede di Sala Consilina: Via Mezzacapo, 277 tel 0975/520988

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Febbraio 2015 17:39
 
Mercato in Festa Edizione 2014 PDF Stampa E-mail
Giovedì 04 Dicembre 2014 18:53

Mercato in Festa : mostra mercato delle tipicità natalizie.

Dal 18 Dicembre al 24 Dicembre 2014,

Piazzetta Garibaldi (giardinetti pubblici) Sala Consilina (SA).

 

Per informazioni, accoglienza e sistemazione espositori  chiamare il numero 0975-520988 oppure inviare un e-mail all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Natale: un'atmosfera nella quale si stemperano mille sensazioni, piccole e grandi, alcune personali e privatissime, altre da condividere con le persone più care. Natale è da sempre tutto questo e molte altre cose ancora. Pertanto, in occasione  dell'avvicinarsi del periodo natalizio e di tutto il fervore economico, gastronomico, culturale, turistico, religioso e storico che ruota intorno a tale festività, la Camera di Commercio di Salerno in collaborazione con CASARTIGIANISALERNO e il Comune di Sala Consilina promuove una Mostra Mercato per la valorizzazione e la promozione dell'artigianato artistico della provincia di Salerno.

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Dicembre 2014 19:24
 
« InizioPrec.12345678Succ.Fine »

Pagina 1 di 8